vr5000
Numbers station

E05 “Cynthia” – numbers station

Fino ad Ottobre 2003, era possibile ricevere facilmente una numbers station americana, gestita apparentemente dalla CIA, essa era stata designata dal gruppo Enigma 2000 con la sigla E05 in quanto di lingua inglese, il soprannome “CynthIA” stavolta non deriva dal segnale di intervallo, che non c’era, ma si scelse il nome di donna Cynthia (in italiano Cinzia), poiché la voce che dettava i messaggi era femminile con forte accento americano e conteneva le lettere dell’agenzia di intelligence americana.

Le trasmissioni avvenivano parallelamente su due frequenze e cominciavano all’inizio dell’ora, il formato era un po’ complesso, veniva trasmesso l’ID a tre cifre del destinatario ed un conteggio da 0 a 9 per dieci minuti, poi 10 toni a 1kHz, dopo questo intro seguiva la parola “count” ed il numero dei gruppi numerici trasmessi, quindi per due volte venivano letti i gruppi da 5 numeri che componevano il messaggio, tra il terzo e quarto numero c’era una piccola pausa, il messaggio non aveva alcun outro.
lo stesso messaggio poteva essere ripetuto uguale per settimane, i siti di trasmissione erano vari, tra questi il principale in Virgina USA, un altro a Francoforte Germania ed altri in vari paesi alleati NATO mai dall’Italia.

Venne segnalata su più di 100 frequenze a partire da 3190 kHz fino a 27095 kHz, le prime risalgono ai primi anni ’70, la modulazione era USB oppure USB con portante, il segnale era molto intenso. Fu più volte disturbata da jammer in DSB presumibilmente russi e iraniani fino ai primi anni ’90. E’ esistita anche una stazione complementare, denominata E14, si ritiene che trasmettesse solo messaggi di nullo o falsi.

Ricordo che questa E05 somigliava ad E23 la rinnovata “Swedish rhapsody”, le trasmissioni cessarono nell’Ottobre del 2003, era il periodo del domino Ferrari in Formula 1 e di M. Schumacher, c’erano anche la E03 “Lincolnshire proacher” ed E10 “Mossad”, le si incontrava spesso scorrendo nel dominio delle frequenze, l’hobby del radioascolto poi comprendeva anche questo, segnarsi le frequenze ed orari, cercare di capire, all’epoca di informazioni sul web c’era poco e niente.

Purtroppo non ho registrazioni ma era facile riceverla, YouTube all’epoca nemmeno esisteva, i segnali erano sempre forti e le trasmissioni avvenivano su varie frequenze diverse volte al giorno, quindi era facile incontrarla. I ricevitori in voga all’epoca erano, gli ICOM IC-R8500, IC-R75 ed i vecchi IC-R71, tanti Kenwood R5000, gli Yaesu VR5000 come quello che vedete nella foto in testa alla pagina, e gli JRC JST545 e precedenti. Di questa numbers station, sono presenti due tracce audio nella raccolta The Conet Project, terzo disco, tracce 3 e 4.

Siti di riferimento e fonti

https://priyom.org/number-stations/english/e05
https://www.numbers-stations.com/english/e05-cynthia/

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.