vr5000
Numbers station

G02 – E23 “Swedish Rhapsody” numbers station

Sembra essere un opinione comune che i segnali d’intervallo d’inizio trasmissioni delle numbers station incutano un certo senso di malinconia, in questa convinzione rientra anche la stazione numerica polacca, ma in lingua tedesca, identificata dal gruppo Enigma2000 con la sigla G02. Come spesso succede, il soprannome deriva dal brano musicale che precede i messaggi, che venne inizialmente riconosciuto come “Swedish Rhapsody n° 1”, composta da Hugo Alfvén tra la fine dell’800 ed i primi del 1900, successivamente si è appreso da documenti declassificati che in realtà il brano era “Luxembourg Polka” del compositore Emile Reissdorf, degli anni ’50 del ventesimo secolo.

Una triste melodia suonata da un acuto carillon, sembrava adatta ad un film horror, la voce femminile che veniva utilizzata era generata con un elevato pitch dalla Stasi Sprach Machine, assomigliava alla voce di G03 Gong or Chimes, anch’essa generata con un elevata intonazione dallo stesso tipo di macchina, ed anche per le parole “Achtung!” ed “ende” che contornavano i messaggi cifrati.

Essa iniziò le trasmissioni tra gli anni ’50 e ’60 del 1900, il suo formato di trasmissione subì delle variazioni nel 1988, alcuni programmi hanno iniziato a inviare un solo messaggio ed alcuni ad includere il conteggio durante l’introduzione, come tradizione tedesca voleva, era sempre puntuale e raramente sono stati ascoltati errori.

Ne esisteva anche una variante dalla stessa introduzione denominata “G02a“, era lo stesso carillon suonato tre volte, seguito da “12345 67890 12345 67890”, ripetuto complessivamente per 5 minuti. Le trasmissioni complete con tre messaggi richiedevano sempre circa 38 minuti e quelle con un messaggio circa 17 minuti. 10 minuti prima dell’inizio, ogni 3 secondi sarebbe stato emesso un tono di test ad 1kHz della durata di 0,5 secondi. Le trasmissioni potevano venir trasmesse anche su tre frequenze in parallelo.

E23

Per come la conosciamo, G02 fu ascoltata per l’ultima volta il 9 Aprile 1998, successivamente ha avuto profondi cambiamenti, tanto che il gruppo Enigma2000 cambiò la sua sigla di designazione in E23 in quanto l’idioma passò dal tedesco all’inglese; in quella data scomparve definitivamente anche G02a.

Il 1° aprile 1998 il vecchio palinsesto venne completamente sostituito, ma il carillon e la voce di bimba che dettava i messaggi cifrati in tedesco rimasero ancora poche settimane, quando in meno di un mese fu per sempre sostituita da una voce di donna dall’accento americano, molto simile a E05 Cyntia ma non risultano correlazioni.
Nonostante la tipica melodia non apriva più le trasmissioni, il soprannome di rapsodia svedese rimase. Le trasmissioni iniziavano al terzo minuto di ogni ora con una chiamata che ricorda E05 Cyntia, non era più presente nemmeno l’ID per il destinatario, ed il conteggio divenne sotto forma di 5 gruppi di numeri.

Le trasmissioni cessarono definitivamente nel Gennaio del 2007, ricordo che era facilmente ricevibile in Italia, modulava in AM od in DSB, trasmetteva su molte frequenze anche parallelamente, 3825kHz poco sopra la banda radioamatoriale degli 80 Metri, poi a 5340kHz, 6200kHz, in 41 metri sui 7250kHz sopra la banda radioamatoriale dei 40 metri che all’epoca finiva a 7100kHz, vicinissimo alla Radio Vaticana, Radio Cina internazionale e a RAI internazionale che anch’essa cessò le trasmissioni in onde corte nel 2007, 8188kHz, ma c’erano anche altre frequenze che non ricordo più. La si ascoltava con gli AOR AR5000, Yaesu FRG100, ed i vecchi Icom IC-R71.

Siti di riferimento e fonti

https://www.numbers-stations.com/german/g02-swedish-rhapsody/
https://www.shortwavenumbers.com/gstations/g02
https://priyom.org/number-stations/german/g02

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.