Raspberry PI

Pilotare un LED con Raspberry

Come far lampeggiare un LED con Raspberry

Iniziare a programmare una Raspberry è estremamente semplice, una delle prime applicazioni, molto semplice è appunto far lampeggiare un LED.
Per questo scopo è possibile usare i linguaggi di programmazione PYTHON, e C++.

Il materiale necessario sarà:

  • una Raspberry
  • una piastra sperimentale ( si può anche cablare in aria o su millefori)
  • cavetti
  • un diodo LED
  • una resistenza da 330Ω

Codice in PYTHON

import RPi.GPIO as GPIO
import time

GPIO.setmode(GPIO.BOARD)
GPIO.setwarnings(false)
GPIO.setup(10, GPIO.OUT)

GPIO.output(10,True)
time.sleep(1)
GPIO.output(10,False)     
time.sleep(1)

Possiamo notare che il codice è diviso in 3 parti:

La prima dove si importano le librerie dei GPIO e ciò che concerne la gestione del tempo da parte del programma.

Poi abbiamo la seconda parte ove si imposta quale GPIO utilizzare (nel mio caso, il pin 10)

Infine la parte finale del programma in cui si comanda il livello logico del piedino utilizzato. Il piedino 10 viene portato a livello logico alto GPIO.output(10, True); poi c’è un momento in cui il sistema resta “addormentato” time.sleep(1) ed il LED resta acceso per il periodo di tempo impostato; quindi il piedino 10 viene riportato a livello logico basso GPIO.output(10, False); un ulteriore periodo di sospensione di un altro secondo in cui il LED resta spento per poi ricominciare il ciclo.

In questo caso il LED si accenderà e poi spengnerà un volta, se si vuole che lampeggi a tempo indeterminato bisognerà includere la terza parte del programma in un ciclo WHILE, indi scrivendo prima della terza parte while True:

Attenzione! La nomenclatura dei GPIO varia a seconda della documentazione di riferimento, in questo caso è stata usata la denominazione BOARD alla terza riga di codice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.