Raspberry PI

Configurare il DUC di No-IP su Raspberry

Un servizio DNS dinamico

Per potersi connettere ad una Raspberry da remoto mediante SSH o XRDP è necessario conoscere l’indirizzo IP pubblico della rete domestica a cui è connessa. Gli indirizzi IP però sono dinamici, ossia ad ogni connessione del router in WAN e ad intervalli vengono cambiati dal provider. Per questo è necessario usare un servizio DNS dinamico che ci fornisca un indirizzo statico per raggiungere l’IP dinamico della rete domestica.
Il DNS Dinamico è una tecnologia che permette ad un nome DNS in Internet di essere sempre associato all’indirizzo IP di uno stesso host, anche se l’indirizzo cambia nel tempo.
Il servizio è gratuito ed io ho scelto quello offerto da offerto da No-IP .
Diversamente le utenze internet professionali/aziendali hanno l’indirizzo IP pubblico statico, ossia rimane lo stesso dall’inizio alla fine del contratto con il fornitore, l’utilizzo di servizi di DNS dinamici è quindi facoltativo.

Per il funzionamento del tutto, sarà necessario creare un account su No-IP, ed installare il DUC fornito che ad intervalli aggiorna l’indirizzo IP pubblico della Raspberry.

Creazione di un account No-IP

E’ necessario registrarsi su https://www.noip.com e creare un host con il nome che vogliamo utilizzare per poterci collegare da remoto al nostro PC Linux o Raspberry, sarà necessario fornire un indirizzo e-mail, poi si sceglie un nome utente e password, a questo punto va scelto il dominio (DNS) che vogliamo registrare selezionando il sotto dominio che preferiamo tra quelli proposti come hopto.org, zapto.org, ddns.net ecc.

Installazione e configurazione del DUC di No-IP

Dopo la registrazione si deve scaricare il client (DUC) che ad intervalli ottiene l’indirizzo IP pubblico e lo comunica al server No-IP.
La procedura d’installazione del DUC per Raspberry è valida anche per PC con sistemi operativi Linux, tipo Ubuntu o Debian e derivati. Apriamo il terminale e…

Iniziamo aggiornando il sistema e se necessario riavviarlo:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

Creiamo poi una cartella per il DUC ed entriamoci:

mkdir /home/pi/noip
cd /home/pi/noip

Scarichiamo all’interno di questa cartella i file d’installazione, e scompattiamoli:

wget http://www.no-ip.com/client/linux/noip-duc-linux.tar.gz
tar vzxf noip-duc-linux.tar.gz

Ora muoviamoci in una delle sottocartelle create ed installiamo il software:

cd noip-2.1.9-1
sudo make
sudo make install

Al termine dell’installazione va configurato il demone, esso ci chiederà:

  • il nome utente e la password.
  • l’intervallo di tempo tra un controllo e l’altro, dell’indirizzo IP del PC o Raspberry sul quale si sta installando il DUC, il tempo può essere impostato da 5 a 30 minuti nella versione free.
  • Infine ci chiede se, nel caso l’indirizzo IP rillevato sia differente dal precedente, avviare un comando.
  • Nel mio particolare caso quando cambia l’IP pubblico, lancio un comando che riavvia il demone di Hamachi, con il comando sudo /etc/init.d/logmein-hamachi restart

Questo passaggio potrà essere rieseguito se un giorno si vorranno cambiare le impostazioni.

A questo punto si può avviare il client demone (DUC):

sudo /usr/local/bin/noip2

Per verificare se il demone sta girando, verifichiamolo con il comando:

sudo noip2 ­-S

Il sistema di dovrebbe dire che tutto sta funzionando ed il DUC, o demone che dir si voglia, sta iniziando a monitorare l’IP ed informare il server.

Per avviare il demone all’avvio della Raspberry Pi o del PC Linux, editiamo Crontab:

crontab -e

Alla fine del file che si apre, inseriamo la riga:

@reboot sudo /usr/local/bin/noip2

Fine! D’ora in poi sarà possibile finalmente connetterci alla nostra RPi usando sempre il solo indirizzo DNS scelto in fase di registrazione.

Per essere proprio sicurissimi, dopo aver riavviato il sistema, ripetere il comando “sudo noip2 ­-S” per vedere se il DUC si avvia in automatico all’accensione del sistema.

Siti di riferimento e fonti

DNS dinamico: https://it.wikipedia.org/wiki/Dynamic_DNS

Questa guida è tratta dal sito No-IP:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.