Frequenze e Schedule,  Guide e tutorial

NAVTEX – RTTY

Guida alla ricezione dei bollettini meteo

Nella bande radio utility sono presenti stazioni che trasmettono in RTTY da tutto il mondo, capita spesso mentre si cerca di sintonizzare una stazione in onde corte con il nostro ricevitore di ricevere la tipica modulazione delle telescriventi, riconoscibile anche ad orecchio, due toni che si alternano veloci. In realtà ci siamo sintonizzati su una stazione che utilizza un sistema di trasmissione del testo in digitale.
Uno dei più frequentemente utilizzati e di cui parleremo è senza alcun dubbio l’RTTY, per la definizione mi avvalgo di Wikipedia:

Per coloro che sono nuovi al radioascolto in generale, su questo sito è presente una guida per principianti.

NAVTEX

Il NAVTEX (“NAVigational TEXt Messages”) è un servizio internazionale automatico, trasmesso sulle medie frequenze, di stampa diretta per l’invio di avvisi e bollettini di navigazione e meteorologici. Viene usato anche per trasmettere informazioni urgenti sulla sicurezza alle navi.

Il NAVTEX fu sviluppato come sistema semplice ed a basso costo per fornire informazioni a bordo delle navi in un raggio di circa 370 km (200 nm). Negli Stati Uniti d’America le stazioni emittenti NAVTEX sono operate dalla guardia costiera. Nessun costo è dovuto per la ricezione delle trasmissioni NAVTEX.

RTTY

La Radio Tele TYpe, o telescrivente via radio, consiste nel trasmettere due portanti ravvicinate, una delle quali codifica lo 0 el’altra l’1 binario (FSK cioè Frequency Shift Keying). La velocità usata dai radioamatori è molto bassa (circa 45 bit al secondo),perché il segnale deve propagarsi in condizioni di estrema variabilità. Il codice usato è di solito il Baudot, a 5 bit.
Sintonizzandoci su una stazione Telescrivente quindi potremo ascoltare una serie di impulsi molto veloci simili al codice Morse e che in realtà sono lettere trasmesse dalla stazione, proprio come il morse ma più veloci e con accorgimenti da ridurne gli errori di ricezione.

Come fare a ricevere questi “testi” trasmessi via etere? Il metodo più semplice è con il computer di casa, connettendo l’ingresso di linea della scheda audio, o microfono, all’uscita audio del vostro ricevitore.

Formato di trasmissione RTTY

(RYRYRYRYRYRYRYRYRYRY >=10 secondisegnale di fasatura)

ZCZC

Identificativo stazione trasmittente, carattere alfanumerico che indica il soggetto del messaggio. I ricevitori utilizzano questi caratteri per scartare i messaggi di certe stazioni o i messaggi non interessanti per l’utente, due cifre progressive che identificano il messaggio.

Orario della trasmissione in UTC (optional)

Testo del messaggio… NNNN

(fine del messaggio con segnale di fasatura >=5 secondi prima del prossimo messaggio)

Ricevitore

Il ricevitore in questione deve permettere la demodulazione della SSB e deve ricevere le bande utility, è fondamentale che sia ben stabile per evitare difetti di decodifica dell’immagine. Per evitare che sul fax ricevuto compaiono distorzioni o rumore, bisogna in oltre disporre di una buona antenna. Il segnale audio dovra essere inviato al PC tramite la linea di ingresso della scheda audio, oppure se si usa un ricevitore SDR si decodifica l’uscita audio del software. (qui a fianco potrete vedere alcuni ricevitori HF, venduti da Amazon)

Software

Serve poi un software specifico, ce ne sono parecchi gratuiti io uso Yand FLdigi che nonostante sia gratuito implementa un po’ tutto il necessario per decodificare l’RTTY dei messaggi NAVTEX, ed anche le immagini HF-FAX (veri e propri FAX via radio con previsionimeteo) o la SSTV(immagini trasmesse riga per riga da radioamatori), PSK31, ecc.

Per iniziare, vi consiglio di sintonizzare una delle stazioni DDK, molto potenti specialmente la sera. Le frequenze sono 4583kHz e 10100kHz USB e trasmettono bollettini meteo in formato testo o SYNOP.
Come fare a capire se la DDK sta trasmettendo in SYNOP? Niente di più semplice, non capirete nulla di ciò che viene scritto ma leggerete solo una serie di righe con sigle e numeri. Se invece trasmette in formato testo leggerete località, temperature e condizioni meteo di tutto il mondo.

Cominciamo con lo scaricare il FLdigi . Una volta configurato l’ingresso audio dalla linea d’ingresso della scheda audio o mixaggio stereo in caso di ricevitore SDR, sarà visibile il waterfall con la rappresentazione grafica del segnale audio.

Al termine di ogni ciclo di messaggi, le stazioni trasmettono il riepilogo delle frequenze e nominativi, inoltre una stringa di test (RYRYRY):

RYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRY
CQ CQ CQ DE DDK2 DDH7 DDK9
FREQUENCIES 4583 KHZ 7646 KHZ 10100.8 KHZ
RYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRY

Nel caso proviate a sintonizzare altre stazioni in RTTY e in modalità Waterfall vediate che non riuscite a far coincidere i vostri marcatori con i due picchi di trasmissione, potete allargare o stringere ulteriormente i marcatori adeguando lo SHIFT.

A questo link potrete consultare una lista di frequenze e schedule ufficiale delle stazioni mondiali che trasmettono bollttini meteo nautici, redatto dal U.S. DEPARTMENT OF COMMERCE – NATIONAL OCEANIC and ATMOSPHERIC ADMINISTRATION.

Interpretare i messaggi NAVTEX

Le trasmissioni NAVTEX usano i seguenti caratteri per identificare il tipo di messaggio trasmesso:

  • A Avvisi sulla navigazione1
  • B Avvisi meteo1
  • C Report ghiaccio
  • D Ricerca e soccorso, avvisi pirati
  • E Bollettini meteo
  • F Messaggi di servizio piloti
  • G Messaggi Sistema di identificazione automatica (Automatic Identification System, AIS)
  • H Messaggi LORAN
  • J Messaggi SATNAV (come GPS o GLONASS)
  • K Altri messaggi di aiuto alla navigazione
  • T Test transmissione (solo UK – non ufficiale)
  • V Notizie ai pescatori (solo U.S. – Non utilizzato)
  • W Avvisi ambientali (solo U.S. – Non utilizzato)
  • X Servizi speciali
  • Y Servizi speciali
  • Z “No message on hand”

Frequenze NAVTEX

Il sistema Navtex gestito dal Corpo delle Capitanerie di Porto, utilizza un software di gestione impiegato dalla Centrale Operativa del Corpo, e 3 nuove stazioni (La Maddalena, Mondolfo e Sellia Marina), le quali a partire dal 1 gennaio 2012, hanno sostituito le vecchie stazioni Navtex di Cagliari, Trieste, Augusta e Roma (quest’ultima già dismessa in passato) la cui gestione tecnico/operativa era affidata alla Telecom.
A partire dal 1 gennaio 2012 è stato attivato il servizio Navtex nazionale che consente la diffusione degli avvisi ai naviganti e previsioni meteo anche sulla frequenza 490 Khz in lingua italiana, mediante l’impiego delle nuove stazioni di (La Maddalena, Mondolfo e Sellia Marina), utilizzando caratteri B1 e fasce orarie “time slot” assegnate dall’IMO così come segue:

Servizio Navtex internazionale (518 khz)

LA MADDALENA (R) 02.50-06.50-10.50-14.50-18.50-22.50 U.T.C.
SELLIA MARINA (V) 03.30-07.30-11.30-15.30-19.30-23.30 U.T.C.
MONDOLFO (U) 03.20-07.20-11.20-15.20-19.20-23.20 U.T.C.

Servizio Navtex nazionale (490 khz)

LA MADDALENA (I) 01.20-05.20-09.20-13.20-17.20-21.20 U.T.C.
SELLIA MARINA (W) 03.40-07.40-11.40-15.40-19.40-23.40 U.T.C.
MONDOLFO (E) 00.40-04.40-08.40-12.40-16.40-20.40 U.T.C.

Frequnza in kHzStazioneLocalitàLinguaParametri
7646DDK7Amburgo Inglese50/450
10100DDK9 Amburgo Inglese50/450
147.3DH47Amburgo Tedesco45/85
11039DDH9Amburgo Tedesco50/450
14467.3DDH8Amburgo Tedesco50/450
6387,7 CTP  75/850
8550,1CTP  75/850
8451,5TEST DE RFFMEA  75/850
2787,7TEST DE FUEFRANCIA 75/850
2607TEST DE FUOFRANCIA 75/850
8566,6TEST DE FUVFRANCIA 75/850
8477,2TEST DE FUFFRANCIA 75/850
4293,5TEST DE FUEFRANCIA 75/850
7854,1TEST DE FDYFRANCIA 78/850
4019,5TEST DE FDI22FRANCIA 50/450

Siti di Riferimento e fonti:

http://www.dwd.de/DE/fachnutzer/schifffahrt/funkausstrahlung/_node.html

https://www.guardiacostiera.gov.it/mezzi-e-tecnologie/Pages/rete-navtex.aspx

https://it.wikipedia.org/wiki/Navtex

https://www.egmdss.com/gmdss-courses/mod/resource/view.php?id=637

http://www.air-radio.it/pdf/brunero/navtex.pdf

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.