Frequenze e Schedule

Banda radio OIRT

Organizzazione internazionale della radiodiffusione e della televisione

La banda radio O.I.R.T. comprende le frequenze che vanno da 65.8 a 74 MHz, adibita ad uso radio e televisivo in Europa orientale. La sigla deriva dalla traduzione dal francese di: Organizzazione internazionale della radiodiffusione e della televisione (abbreviato in OIRT ), istituita nel 1961 con sede a Praga e confluita dal 1991 nell’omologa dell’Europa occidentale, l’Unione Europea di Radiodiffusione (UER ). Era la gamma FM usata dai 13 Paesi dell’ex blocco sovietico. 

Per radioamatori e SWL radioascoltatori

Il radioamtore o l’SWL è sempre alla ricerca del segnale lontano che sia proveniente da stazioni amatoriali, commericiali BroadCast o professionali (marina, aeronautica) od ancora militari.
L’ascolto di stazioni per la radio diffusione commerciale coinvolge molti di essi, utilizzando le frequenze in onde corte, medie e lunghe, ma forse non tutti sanno che vi è un altra banda, nella porzione delle VHF che offre ascolti interessanti, ma solo in condizioni particolari del periodo dell’anno e del ciclo solare, sto parlando della banda OIRT da 65.8MHz a 74MHz.

Attualmente questa banda viene utilizzata solo da qualche emittente nei paesi dell’est Europa e Russia, per le trasmissione broadcasting. Dai primi anni 2000 è iniziata la migrazione delle emittenti nella porzione di frequenza utilizzata nell’Europa occidentale, ossia tra 88 e 108MHz, poichè in quesi paesi vi sono ancora molte radio in grado di sintonizzare le stazioni, alcune di esse hanno deciso di mantenere attive le trasmissioni, tipo Radio Rossii, Radio Stalitsa, Radio Mayak e Radio Brest.

La ricezione è più probabile nei mesi estivi durante le ore calde ed ovviamente favorita dalla propagazione solare E-sporatico, i segnali giungono con discreta intensità, le interferenze sono nulle.

L’ascolto è possibile con scanner, ricevitori per SWL e radioamatori purchè in grado di demodulare l’FM larga (FMW), un ricevitore SDR sarebbe il top. E’ altresì possibile tentare la ricezione con tuner Hi-Fi di provenienza est europeo o modelli Multinazionali come il Sony ST-S505ES che ho personalmente avuto, ma anche modelli di Technics, Denon, Onkyo che supportano questa banda, magari dopo averli modificati e portati alla versione internazionale; anche telefoni cellulari possono permettere questo ascolto, entrando nel menù dello smart-phone è possibile selezionare la banda radio e selezionare quella desiderata. Difficilmente il guadagno di un antenna omnidirezionale permette di avere un segnale discreto, mentre un antenna direttiva puntata verso Est faciliterà la ricezione.

Siti di riferimento e fonti:

www.fmdx.altervista.org/

it.wikipedia.org/wiki/Organizzazione_internazionale_della_radiodiffusione_e_della_televisione

it.wikipedia.org/wiki/Unione_europea_di_radiodiffusione

www.fmlist.org/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.