Frequenze e Schedule

Banda Cittadina 43MHz

La Banda Cittadina dei 43 MHz è una banda complementare a quella propriamente detta, Citizen Band, o appunto CB, dei 27MHz. Negli anni ’80 e gli inizi dei ’90, i canali della banda cittadina in 27MHz erano molto affollati da comunicazioni private quanto quelle professionali. Lo sviluppo e la richiesta di canali per scopi specifici, i cosiddetti punti 1/2/3/4 e 7 dell’art. 334, portò in quegli anni ad assegnare ulteriori frequenze per uso professionale attorno ai 43 MHz.

Queste nuove frequenze non ebbero grande successo, sia perché rendevano necessario utilizzare nuovi apparati e nuove antenne non compatibili con i CB a 27 MHz, sia perché alla fine degli anni novanta lo sviluppo della telefonia cellulare rese molto meno popolare l’uso della CB. Al giorno d’oggi le trasmissioni su questa banda sono più uniche che rare, personalmente ho ascoltato in una sola occasione dei telecontrolli.

Per utilizzo professionale e a corto raggio, PMR 446 e LPD, sono più piccoli e maneggevoli rispetto ad un portatile per i 27 o 43 MHz, non soffrono di disturbi dovuti alla propagazione ionosferica, alle interferenze elettromagnetiche di vario genere, hanno un consumo inferiore.

In diversi casi le associazioni di protezione civile hanno sostituito od affiancato l’uso di appartati CB con l’uso di apparati per uso civile in banda VHF. Anche l’utilizzo a scopo generico della banda cittadina si è di molto ridotto alla fine degli anni novanta, e le frequenze un tempo piene di segnali sono spesso vuote.

Canali e frequenze

Con il D.P.R. nº 107 del 29 aprile 1994, vengono assegnate delle frequenze per usi specifici, nella banda dei 43 MHz. Di proposito non vengono assegnate frequenze per l’uso come al punto 8 dell’art.334, per cercare di favorirne l’uso per scopi non generici.

  1. in ausilio degli addetti alla sicurezza e al soccorso sulle strade, alla vigilanza del traffico anche dei trasporti a fune, delle foreste, della disciplina della caccia, della pesca e della sicurezza notturna:
    • 43,3000 MHz
    • 43,3125 MHz
    • 43,3250 MHz
    • 43,3375 MHz
    • 43,3500 MHz
    • 43,3625 MHz
  2. in ausilio alle imprese industriali, commerciali, artigiane ed agricole:
    • 43,3750 MHz
    • 43,4125 MHz
    • 43,3875 MHz
    • 43,4250 MHz
    • 43,4000 MHz
    • 43,4375 MHz
  3. per collegamenti riguardanti la sicurezza della vita umana in mare, o comunque di emergenza, fra piccole imbarcazioni e stazioni di base collocate esclusivamente presso sedi di organizzazioni nautiche, nonché per collegamenti di servizio fra diversi punti di una stessa nave:
    • 43,4500 MHz
    • 43,4750 MHz
    • 43,4625 MHz
    • 43,4875 MHz
  4. in ausilio ad attività sportive ed agonistiche:
    • 43,5000 MHz
    • 43,5250 MHz
    • 43,5125 MHz
    • 43,5375 MHz
  5. in ausilio delle attività professionali sanitarie ed alle attività direttamente ad esse collegate:
    • 43,5500 MHz
    • 43,5750 MHz
    • 43.5625 MHz
    • 43,5875 MHz

Siti di riferimento e fonti

https://it.wikipedia.org/wiki/Banda_cittadina#Apparati_a_43_MHz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.