vr5000
Articoli

UVB-76 – The Buzzer

Misteriosa stazione radio russa

UVB-76 è il nominativo di chiamata di una stazione radio che trasmette in onde corte sulla frequenza di 4625kHz in AM a banda laterale singola, essa trasmette senza sosta un breve e monotono ronzio, ripetuto 25 volte al minuto, come marcatore di canale per tenere occupata la frequenza, che ricorda appunto un buzzer ossia un cicalino, caratteristica che le è valso il soprannome.

Inizialmente il gruppo di ascolto ENIGMA 2000 le aveva assegnato il suo codice di designazione “XB“, lettera X che deriva da emissione atipica, segiuta poi dalla B per identificare Buzzer; la designazione è stata poi cambiata in seguito a trasmissioni in fonia in linguaggio russo, in “S28“, ossia lingua slava, numero progressivo 28. Nel corso degli anni si è identificata come MDZhB e poi dal 28 Dicembre 2015, la stazione si autoidentifica con il nominativo: ZhUOS.

Il suono trasmesso consiste ora in un ronzio simile a quello di un sonar, dalla durata di 1,2 s, con pause di 1-1,3 s circa, ripetuto dalle 21 alle 34 volte al minuto. Fino a novembre 2010 ogni ronzio aveva una durata minore, di circa 0,8 secondi.

Dal 15 ottobre 2015 sono iniziate in parallelo alla classica 4625kHz le trasmissioni sulla frequenza di 6998kHz , cessate poi il 12 Aprile 2017. Dal 16 novembre 2019 si sposta sulla frequenza di 4610kHz .

Le trasmissioni sono iniziate nel 1973, inizialmente alcune fonti ipotizzavano che il sito di trasmissione si trovasse nei pressi di Chernobyl e che venisse irradiato dai trasmettitori DUGA-3, ma la reale posizione era a circa 10KM NordOvest di Mosca, vicino a Povarovo, in Russia, a 56°05′00″N 37°06′37″E , che si trova a metà strada tra Zelenograd e Solnečnogorsk, nei pressi del villaggio di Lozhki.
Dal 1997 fino a settembre 2010 la stazione si autoidentificava come UVB-76 (cirillico: УВБ-76), anche se è possibile che l’identificativo corretto fosse UZB-76 (cirillico: УЗБ-76) e che la “Ze” fosse in realtà stata male interpretata come una “Ve”.
Da settembre 2010 il sito di trasmissione è stato trasferito nei pressi del villaggio di Kerro Massiv, nella regione “Oblast” di Leningrado, non lontano dalla città di San Pietroburgo. Il trasferimento potrebbe essere dovuto ad una riorganizzazione delle forze armate russe. Le coordinate di questa stazione sono 60°18′40.1″N 30°16′40.5″E ed essa fa parte del 60th Communication Hub. Oltre a questa stazione sembrerebbe esistere un secondo sito di trasmissione, situato nella città di Naro-Fominsk, 70 km a sud ovest di Mosca, alle coordinate 55°25′35″N 36°42′33″E . Non si hanno molte informazioni su questa seconda stazione, se non che fa parte del 69th Communication Hub. Il nominativo radio da quel momento utilizzato all’interno dei messaggi vocali è stato MDZhB (cirillico: МДЖБ), pronunciato “Mikhail, Dimitri, Zhenya, Boris”. Dalla fine del 2015 viene utilizzato un nuovo callsign, ZhUOS (cirillico: ЖУОЗ), pronunciato “Zhenya, Ulyana, Olga, Zinaida”.

Un gruppo di esploratori urbani nel 2011 a Povarovo perlustrò gli edifici abbandonati ed affermò che si trattava di una base militare abbandonata. È stato rilevato un segnale radio che conferma il funzionamento di un trasmettitore a 4.625 kHz.

Lo scopo della stazione non è mai stato ufficialmente rivelato. Tuttavia l’ex Ministro delle Comunicazioni e dell’Informatica lituano Rimantas Pleikys ha scritto che lo scopo dei messaggi vocali è quello di confermare che gli operatori delle stazioni di ricezione sono allertati. Altre spiegazioni sono che la trasmissione viene costantemente ascoltata da commissariati militari. Un’altra teoria afferma che il segnale emesso dalla torre sarebbe stato utilizzato nel sistema di controllo nucleare sovietico Perimetr (conosciuto anche come Dead Hand) in uso durante la guerra fredda e ancora attivo secondo alcuni. Concepito come strumento di deterrenza, in base alle ipotesi Perimetr avrebbe la funzione di innescare il lancio di missili nucleari in caso di attacco nucleare al paese: si provocherebbe così la reciproca autodistruzione di entrambe le fazioni. Ciò avverrebbe in caso di cessazione del ronzio.

La ricezione in Italia è abbastanza semplice, anche con ricevitori economici è possibile ascoltarla nel pomeriggio e notte. E’ sufficiente un antennina lunga un paio di metri per poter ricevere il classico ronzio in maniera discreta, ovviamente radio ed antenne HF più performanti saranno in grado di captare il suo segnale anche in condizioni di propagazione peggiore.

Alcune volte è stato possibile ascoltare sulla stessa frequenza in contemporanea all’emissione di UVB-76 musica, rumori o voci, si pensa che a volte questi suoni possano essere opera di pirati che trasmettono sulla stessa frequenza.

Scopo delle trasmissioni

Lo scopo delle trasmissioni resta sconosciuto, si ipotizza sia utilizzata per attività militari e\o di spionaggio in modalità cifrata. Il ronzio potrebbe quindi essere una sorta di “marcatore“, utilizzato per lasciare la frequenza sempre occupata in modo da poter prontamente trasmettere in caso di bisogno. Questa teoria è avvalorata dall’esistenza di due altre stazioni simili, soprannominate “The Pip” e “The Squeaky Wheel“. Come “The Buzzer”, queste stazioni trasmettono un suono continuo (nel caso di The Pip si tratta di un cicalino, nel caso di The Squeaky Wheel di un suono simile al cigolio di una ruota), interrotto occasionalmente da trasmissioni vocali cifrate.

Messaggi

In alcune rare occasioni, il ronzio si interrompe e cede il posto a brevi messaggi vocali. Questi messaggi sono trasmessi in russo, seguono uno schema pressoché sempre uguale e comprendono solitamente sequenze di numeri e nomi propri di persone.

Ecco alcuni esempi di messaggi vocali:

Alle 21:00 UTC del 24 dicembre del 1997: “Ya UVB-76, Ya UVB-76. 180 08 BROMAL 74 27 99 14. Boris, Roman, Olga, Mikhail, Anna, Larisa. 7 4 2 7 9 9 1 4.”

Alle 04:18 UTC del 9 dicembre del 2002: “UVB-76, UVB-76. 62 691 IZAFET 36 93 82 70.”

Alle 07:57 UTC del 21 febbraio del 2006: “UVB-76, UVB-76. 75-59-75-59. 39-52-53-58. 5-5-2-5. Konstantin-1-9-0-9-0-8-9-8-Tatiana-Oksana-Anna-Elena-Pavel-Schuka. Konstantin 8-4. 9-7-5-5-9-Tatiana. Anna Larisa Uliyana-9-4-1-4-3-4-8.”

Il 5 giugno del 2010, UVB-76 interruppe le trasmissioni e si ebbero circa 24 ore di silenzio, ricominciando con il ronzio durante la mattina del 6 giugno. Alle 13:35 UTC del 23 agosto 2010 venne trasmesso un messaggio:

“UVB-76, UVB-76. 93 882 NAIMINA 74 14 35 74”

Due giorni dopo, il 25 agosto alle ore 07:13 UTC, il suono si interruppe nuovamente e si udirono alcuni rumori di sottofondo, come se vi fosse un microfono lasciato inavvertitamente acceso. Lo stesso giorno il ronzio ripartì, accompagnato questa volta da voci in sottofondo. Un altro messaggio vocale venne trasmesso alle 16:48 UTC del 7 settembre:

“Mikhail Dmitri Zhenya Boris. Mikhail Dmitri Zhenya Boris. 04 979 D-R-E-N-D-O-U-T. T-R-E-N-E-R-S-K-I-Y.”

Il 13 Aprile 2017 intorno alle ore 12:00 UTC sono stati ascoltati ben 9 messaggi nel giro di un ora.

Frequentemente, sono stati ascoltati suoni di sottofondo al ronzio, facendo quindi presumere che i ronzii non siano emessi direttamente da una trasmittente, ma siano trasmessi da un dispositivo posto vicino ad un microfono costantemente acceso. È anche possibile che in passato il microfono in questione sia stato acceso involontariamente. In una di queste occasioni, precisamente il 3 novembre 2001, furono udite delle frasi in russo:

“Я — 143. Не получаю генератор.” “Идёт такая работа от аппаратной.” (“Io sono 143. Non si riceve il generatore (oscillatore).” “Quella roba viene dalla stanza hardware.”)

Alle 22:25 UTC del 1 settembre 2010, il ronzio venne sostituito da un celebre pezzo di musica classica della durata di 38 secondi estratto dal Lago dei cigni del compositore russo Tchaikovsky. Quattro giorni dopo, il 5 settembre, alle ore 12:30 UTC, una voce femminile iniziò a contare in sequenza da 1 a 9 in russo; dopo poco più di un’ora, alle 13:39 UTC, venne trasmesso un altro messaggio vocale.

Il 17 luglio 2015, la stazione trasmesse quello che sembrava essere un segnale di tipo radioteletype (RTTY) in sottofondo al segnale acustico

Air Horn/Fast buzzer station – 4020kHz

Nei primi giorni del 2017 è iniziata la trasmissione di uno strano segnale, che ricorda ed assomiglia moltissimo al buzzer. E’ stato soprannominato dai primi radioascoltatori, non dal gruppo ENIGMA2000, vista la somiglianza, FAST BUZZER o AIR HORN e trasmette sulla frequenza di 4020kHz in USB.
Il suono sembra una tromba di allarme, con cadenza di mezzo secondo di segnale e 600ms di pausa, la trasmissione avviene in maniera continua, abbastanza frequentemente il suono si interrompe e vengono ascoltati dei numeri in lingua russa.

Sembra essere un marcatore di canale come il Buzzer e The Pip e The Squeaky Wheel, probabilmente queste stazioni sono correlate. Difatto, dopo la comparsa di questa nuova stazione i messaggi in fonia delle stazioni appena dette, se pur di breve durata sono aumentati.

Siti di riferimento e fonti

https://it.wikipedia.org/wiki/UVB-76

http://priyom.org/military-stations/russia/the-buzzer

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.